lunedì 14 settembre 2009

...nel tuo amore.

Ogni tanto glielo devo. Ogni tanto devo palesare ciò che provo. La mia stima, il mio affetto, la mia ammirazione, la mia gratitudine per chi è riuscito a farmi rinascere. Non ero niente, un involucro senza troppe emozioni. Credevo che il mondo fosse tutto lì, che l'amore fosse quello. Ma non avevo capito niente. E' grazie a lui che ho scoperto il batticuore, quelle farfalle nello stomaco che a distanza di poco più di due anni ancora si fanno sentire. Ce le ho ancora adesso mentre scrivo. Riesce a farmi ridere come pochi. E a farmi piangere come nessun altro. Perchè lui è la mia vita, perchè se può portarmi in alto fino alle stelle, riesce anche a farmi stare col morale sotto terra. Perchè per me lui è tutto. E io dipendo da lui. E non mi vergogno a dirlo. Non mi sento come quelle donne che si fanno trattare in qualsiasi modo da un uomo senza aprire bocca. Io parlo quando c'è da parlare (anche quando non è il caso!).
Non è questa la mia dipendenza.
E' qualcosa di più profondo, di più intimo.
Di più.
Mi fa essere felice solo standomi accanto. E' una sensazione troppo strana da descrivere. Solo chi l'ha vissuta potrebbe capire. "Potrebbe" perchè noi siamo NOI, nessuno è uguale!
Speciali. Unici.
"Hai la RIVOLUZIONE in te. Mi convinci a risorgere. GIOIA sperimentale" è quello che rappresenti per me. La continua novità, i tentativi di qualcosa di migliore solo per noi.
Guardare il mondo ogni giorni con occhi nuovi.
VIVO.


You who are my home
And here is what I know now.
Here is what I know now
Goes like this...
In your love, my salvation lies...




8 segni:

sospesanelviola ha detto...

mamma mia...ho letto questo post tutto d'un fiato.o quasi. mi sono fermata a leggere un paio di volte la frase:"Non ero niente, un involucro senza troppe emozioni. Credevo che il mondo fosse tutto lì, che l'amore fosse quello. Ma non avevo capito niente".
ecco mi sento un involucro, e dentro non c'è nulla. quante emozioni l'amore, le ho quasi dimenticate. ma questo post mi ha ricordato che esiste ancora la speranza. che sicuramente in qualche angolo disperso di questo mondo malato c'è qualcuno che può salvarmi, può proteggermi, può amarmi.

Frankie ha detto...

Ho sentito qualcosa nello stomaco...
Saranno le farfalline?
Brividi... brividi.
:-*

FRA...le Nuvole! ha detto...

@ sospesanelviola: mi dispiace. di sicuro troverai qualcuno che ti farà rialzare. bisogna solo avere pazienza! :) un bacio.

FRA...le Nuvole! ha detto...

amore mio!!! :)
tu mi fai venire i brividi...
ma quanto ti amo???
***

Vele/Ivy ha detto...

Non è da tutti esternare così il proprio amore... il tuo compagno di viaggio è proprio fortunato!

dudu ha detto...

..attenti potrebbero essere i crauti!!!
ahahahahaha bellissimi adorabili Frà&Frà :D

Anonimo ha detto...

...io ti posso dire che se me lo avessero detto non ci credevo...dopo quasi sette anno sento ancora il batticuore e le farfalle nello stomaco...a volte mi capita di aspettarlo da me e guardare dalla finestra dietro le persiane, di andare a casa sua in macchina, nell'attimo prima che lui apra la porta...io in questi momenti sento che mi sale un'emozione unica nel suo genere che poi scoppia tutta insieme...
Ogni coppia è unica quello è vero...ma credo di capire almeno il concetto generale di ciò che senti!
bacio!Sarina!

Maia ha detto...

Ciao Frà... Ho letto il tuo post, e non posso che essere felice per te :) A Presto...